Centro di ascolto

Il primo servizio che si deve al prossimo è quello di ascoltarlo. Come l’amore di Dio incomincia con l’ascoltare la sua Parola, così l’inizio dell’amore per il fratello sta nell'imparare ad ascoltarlo”.

Dietrich Bonhoeffer nel “La vita comune”.

Dall'ascolto spesso scaturiscono il sostegno, la vicinanza e l’amicizia e, come dice il Siracide, “Un amico fedele è una protezione potente, chi lo trova, trova un tesoro” (6,14).

Il Centro di ascolto fa dell'ASCOLTO il suo modo proprio di servizio. Il suo "fare" prevalente è l'ascolto, cuore della relazione di aiuto, dove chi ascolta e chi è ascoltato vengono coinvolti, con ruoli diversi, in un progetto che, ricercando le soluzioni più adeguate, punta a un processo di liberazione della persona dal bisogno.

A partire dal 2010 sono stati istituiti sul territorio diocesano: due Centri di Ascolto Diocesani uno è stato realizzato a Castellaneta e un altro a Mottola.

Il servizio rivolto agli utenti è aperto due giorni a settimana, durante i quali i Centri di Ascolto svolgono attività di ascolto e presa in carico dei bisogni presenti sul territorio, attraverso interventi di orientamento e accompagnamento delle persone in stato di necessità verso servizi e/o risorse del territorio; gli operatori volontari sono attivati, formati ed accompagnati dalla Caritas Diocesana di Castellaneta.

Il target di utenza che settimanalmente si affaccia presso i Centri di Ascolto è prevalentemente composto da capi famiglie e/o donne sole con minori a rischio di devianza che a causa di redditi insufficienti, e in diversi casi del tutto assenti, costringono tali soggetti a dover vivere una situazione di povertà creando disagio e svantaggi notevoli.

Le ricadute hanno effetti devastanti sull’intero nucleo familiare sempre più esposto a gravi pericoli: abbandono scolastico, illegalità, devianza, aumento malattie psicopatiche. Oltre al reddito, infatti, ci sono variabili importanti come: salute, livello di istruzione, relazioni familiari, lavoro, condizioni abitative ecc., che incidono sul benessere psico-fisico delle persone.

I destinatari indiretti sono principalmente i nuclei familiari soprattutto con minori; infatti, quando l’intervento sull’adulto è di risoluzione imminente del problema, quello sulla famiglia è di prevenzione; in quanto molto spesso le povertà possono avere delle ricadute con effetti drammatici e psico-sociali soprattutto sui minori. Questi ultimi privati dei generi di prima necessità, spesso tendono a auto marginalizzarsi; pertanto la mancanza di contatti con i propri coetanei, la mancata frequentazione di altre persone, la non appartenenza ad associazioni o ad altre forme di vita collettiva, possono essere indicatori di esclusione sociale.

INFORMAZIONI UTILI

 

CASTELLANETA

Indirizzo: via Mazzini n. 19

Numero di telefono: 099 8491605

Giorni di apertura: Martedì e Giovedì

Orari: dalle 17.00 alle 19.00

Responsabile: Beatrice Gravina.

 

MOTTOLA

Indirizzo: via Purgatorio, 39

Giorni di apertura:

Lunedì presso Chiesa Battista ore 17:00 – 19:00

Mercoledì presso Parrocchia M. SS. Assunta ore 17:00 – 19:00

Giovedì distribuzione guardaroba ore 17:00 – 19:00

Ultimo Venerdì del mese distribuzione viveri

Domenica pranzo con famiglie bisognose (Mensa) presso Parrocchia Carmine

Orari: dalle 17:00 alle 19:00

Responsabile: Anna Semeraro

 

GINOSA 

Giorni di apertura

Terzo lunedì del mese – Ascolto presso Parrocchia di San Martino ore 16:30 – 18:30

Martedì – Ascolto presso Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria ore 10:00 – 12:00

Lunedì – Ascolto presso Parrocchia di Gesù Risorto ore 16:30 – 18:30

Lunedì - Distribuzione generi alimentari e vestiariopresso Parrocchia di San Martino ore 16:30 – 18:30

Lunedì - Distribuzione generi alimentari presso Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria ore 16:30 – 18:30

Lunedì - Distribuzione generi alimentari presso vestiario ed arredo: Parrocchia di Gesù Risorto ore 16:00 – 18:00

Email: centrodascoltoginosa@gmail.com

Numero di Telefono: 3298039700

Responsabile: Pascale Angela

Scroll to top