Centro di aiuto alla vita

IL CENTRO DI AIUTO ALLA VITA di LATERZA O.N.L.U.S  è nato in seno alla comunità parrocchiale SANTA CROCE  nel 1996  come “L’espressione di una intera comunità che accoglie” e qualche anno dopo si è costituito con regolare statuto e si è collegato ai 260 C.A.V. allora già operanti in Italia. Oggi i C.A.V. sono 450 e i M.P.V. 500.

La nostra attuale sede è in via ALDO MORO,2 in locali donati in comodato d’uso dall’amministrazione comunale di Laterza dove offriamo da quasi 24 anni il nostro servizio di volontariato alla comunità civile e religiosa. Per 5 anni infatti il C.A.V. ha effettuato il servizio per la Caritas.  Nel 2005 il C.A.V. è stato gratificato dal Premio Bontà conferito dalla Fondazione Luigi Sarno di Ginosa.

L’obiettivo specifico dell’associazione è quello di difendere, promuovere, amare la vita e in modo particolare prevenire i’ aborto volontario non escludendo però i’ apertura verso altri bisogni .

Rispondendo all’appello di San Giovanni Paolo ll che nell’Enciclica “Evangelium Vita” ha scosso le coscienze e ha alimentato la nascita del popolo della vita, noi abbiamo avvertito l’urgenza e il dovere morale e civile di servire la persona in tutte le sue fragilità. Nel nostro cammino ci guida e ci sostiene L’AMORE perché si tratta di prendersi cura di tutte le fasi della vita. Tutto questo implica la realizzazione di progetti e iniziative concrete, stabili e evangelicamente ispirate. Uno dei mezzi più pratici di cui ci serviamo è il PROGETTO GEMMA che è un’adozione prenatale a distanza effettuata attraverso la rete dei C.A.V. nazionali. Con 2880 euro somministrati in 160 euro mensili per 18 mesi, dall’inizio della gravidanza fino al 18esimo mese del bambino siamo in grado di aiutare donne in evidenti difficoltà economiche e salvare il loro bambino. Con l’aiuto di questa opera di volontariato ad oggi oltre 400 madri hanno trovato ragioni di vita e hanno dato alla luce 310 bambini, 100 famiglie ricevono mensilmente un pacco alimenti, accedono al Banco Farmaceutico e al banco indumenti per adulti e bambini oltre che corredini, culle, passeggini e beni di prima necessità per i neonati.

Quanto alla formazione si realizzano convegni, incontri in corsi prematrimoniali e in associazioni di famiglie,corsi di formazione in bioetica ,ed educazione alla vita e alla salute. Nelle “giornate nazionali per la vita”si raccolgono fondi attraverso il dono di primule e depliant informativi e si promuove il Messaggio dei Vescovi Italiani in diverse parrocchie della diocesi e nelle scuole.

In questi anni abbiamo imparato che bisogna crescere nell’accoglienza, imparare ad amare e crescere nella capacità di “autentiche relazioni” di aiuto perché ogni essere umano ha diritto a vivere dignitosamente dal primo momento del concepimento fino alla morte naturale, due grandi momenti di fragilità da sostenere ed amare perché diventino ricchezze .

Siamo grati al Signore per averci resi sensibili soprattutto al grido di aiuto delle madri e dei bambini nella fase più debole dell’esistenza umana, quando a quel piccolo uomo invisibile, il più povero dei poveri è negato tutto, perfino la comune appartenenza al genere umano. Quando riusciamo ad amare e a desiderare la loro vita impariamo ad amare di più la nostra vita: ecco la vera ricchezza.

                                                                                  Pres. CENTRO DI AIUTO ALLA VITA O.N.L.U.S.

                                                                                                             Maria Maddalena

 

Scroll to top